Le faglie “si parlano”?
Marzo 28, 2019
Serbatoi e terremoti: cosa succede?
Aprile 24, 2019
Show all

In arrivo il nuovo modello di pericolosità sismica del territorio italiano

Si sta per concludere l’iter per il rilascio del nuovo modello di pericolosità sismica, che verrà denominato MPS19. In questa intervista a Carlo Meletti, componente del Comitato Scientifico di Eucentre, viene fatto il punto della situazione.

Tra gli aspetti interessanti si potrà notare subito un cambio nella palette di colori tra la mappa precedente e la nuova.

La scelta deriva dalla valutazione di due aspetti, uno psicologico e uno grafico.

L’aspetto psicologico deriva dalla presenza nella vecchia palette di colori come il verde che facevano pensare a condizioni di sicurezza (il terremoto dell’Emilia del 2012 il cui epicentro era in una zona verde fece dire a molti che lì non poteva avvenire!). Il motivo grafico è invece riferito ai colori per alti valori di scuotimento (quelli che si hanno per lunghi periodi di ritorno o per alcune accelerazioni spettrali) che a volte venivano scambiati per condizioni di bassa pericolosità.

Leggi l’intervista completa qui.

Immagine: MPS04 con palette di colori originale (a sinistra), MPS04 con nuova palette di colori (a destra).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.